Tribunale di Pavia: Sospesa vendita all’asta della casa di un padre di famiglia sommerso dai debiti a causa della crisi


Il giudice dott. Balba ha sospeso la vendita all’asta dell’immobile a seguito del ricorso del debitore al procedimento di composizione della crisi da sovraindebitamento, legge 3/2012.

In questa situazione il debitore tramite l’aiuto di Protezione Sociale Italiana e del suo team di legali ha presentato istanza di accesso al procedimento di composizione con richiesta di liquidazione dei beni ai sensi della legge 3/2012. A seguito del ricorso il debitore è riuscito ad ottenere un provvedimento di sospensione dell’imminente asta prevista per il 05/10/17, ed avente ad oggetto la casa di abitazione del debitore e del suo nucleo familiare.

L’ istanza di liquidazione è stata costruita su una proposta irrevocabile di acquisto, dell’immobile (da parte di un parente del debitore), di poco superiore rispetto al prezzo base d’asta pari ad euro 89.467,50.

Con il pagamento di questa somma il debitore, potrà non solo tornare in possesso del suo immobile ma anche stralciare il mutuo con la banca e sdebitarsi nei confronti di tutti i suoi creditori, personali e collegati alla sua attività d’impresa, per un totale del debito pari ad euro 717.652,4.


Prestiamo soccorso alle persone bisognose

con l'obiettivo di ripristinare l'uguaglianza sociale.